Estratti da ‘Conversazioni con il fotografo’ – Serie 1

Ecco qui un’anteprima di alcuni brani estratti dal libro ‘Conversazioni con il Fotografo’:

 

okasino sul fiume@Home

Afghanistan, Anjuman, ingresso nel Badakhstan, agosto 1986.

“… Ecco un fiume, ampio, poco profondo, ma impetuoso. La carovana entra in acqua. Un altro asino in difficoltà. Dei Muj’ gli tolgono il basto e cercano d’issarlo su una pietra … Scatto molte foto. Più scatto e più sento che una bella foto è a portata di mano. E’ come se pescassi e abboccasse un pesce. Trattengo il respiro ogni volta che premo il pulsante. Se ho fatto una buon lavoro dovrebbe essere lì, fra le ultime cinque o sei …”  

Didier Lefévre

Tratto da:  Conversazioni con il Fotografo

 

Foto 1 mantello

Afghanistan, colle di Paprok. Nouristan, agosto 1986.

Una serie di scatti nella Grapich novel  “Il Fotografo” riprendono il grande Ronald, medico olandese, un gigante,  che avvolto nel Patu supera il colle Paprok. Questa foto la ritroviama nel portfolio del libro “Conversations avec le photographe”. “… Il colle è al centro del Nuristan. I russi non ci si avventurano. Si può superare di giorno senza temere i bombardamenti…

“ … oggi l’atmosfera è nitida. L’aria non è mai stata così fine. Lo sfinimento e la guerra non riescono a prevalere su una sensazione intensa.

Bisogna dire che il sole, le montagne, John con lo zaino che marcia a passo d’alpino, tutto somiglia  incredibilmente alla pace.” …

Tratto da:  Conversazioni con il Fotografo