Salire in alto è la naturale pulsione per chi vuole vedere lontano.

Ciao Fulvio e Rita,
vi scrivo per condividere un breve pensiero su quanto abbia legato la mia vita a quella di vostro figlio… come da desiderio da voi espresso in sms ricevuto l’altro giorno.

Cosma è stato un grande amico per me, sarà sempre un punto di riferimento ed un esempio di onestà e determinazione.
La sua sincerità e la spontaneità nei rapporti mi hanno sempre dato un senso di sicurezza che con poche persone si riesce ad esprimere.
Sapeva mettere chiunque a proprio agio, con la sua discrezione e la sua generosità. Sempre disponibile e saggio nei consigli, riservato in un certo senso su sé stesso.
Condividevamo esperienze e passioni che per entrambi hanno un valore importante nella vita.. come la montagna, l’arrampicata ed il lavoro.
Stare con lui, ascoltare i suoi consigli, i suoi sogni, i suoi progetti, così come i dubbi o le paure era un piacere.. non smetterò mai di pensare che fosse sempre “un passo avanti” rispetto a noi; aveva una capacità naturale di vedere sempre oltre ed ogni obiettivo che si prefiggeva lo raggiungeva con brillante lucidità ed intelligenza.
Amavo trascorrere le giornate in montagna in sua compagnia, era illuminato e perfettamente in armonia in quell’ambiente..la fatica e la soddisfazione poi di un’arrampicata, il thé caldo dalla sua borraccia tutta ammaccata.. mi mancano le sue “cosmate” (avevamo inventato questa espressione per definire cose che solo Cosma poteva immaginarsi di fare!).
Ritengo che chiunque abbia avuto modo di conoscerlo sia stato davvero fortunato..
La sua flessibilità e spirito d’adattamento l’hanno sempre portato lontano, in qualsiasi ambito. La curiosità e la voglia di conoscere persone e luoghi nuovi hanno fatto sì che potesse mettersi in gioco … e l’ha fatto sempre col sorriso, nel vero senso della parola.
Il ricordo che avrò sempre di lui è di una persona serena, piena di passione e di impegno.
Non dimenticherò mai il suo consiglio, il suo insegnamento..me lo scrisse su un libro di rifugi e bivacchi da lui regalatomi:

“Salire in alto è la naturale pulsione per chi vuole vedere lontano. Un obiettivo è là dove il nostro sguardo può arrivare, Cosma”

Vi abbraccio forte, Giuditta P.